De Courcel | Pommard Les Rugiens 2010

De Courcel | Pommard Les Rugiens 2010

Tu senz’altro ricordi la prima volta che ti sei morso la lingua.

Ahia ooooh gasp glu bleah & slurp: non meriti di bere con me se neghi il Dracula in te.

Sapore di sangue sapore di male, canta che ti passa la lezione propedeutica. Biologia elementare, 5-6 litri bastano. Di più è capitalismo ematico e il sindacato delle piastrine te la farà pagare.

Dopotutto ogni operazione salvavita inizia con un taglio e una ferita.

Autoinferta o infetta in auto? Dipende. Da che punto guardi il mondo e quanto è lunga la coda a Firenze Sud, tutto dipende.

Alle brutte: sventolando il bandierone, non più scorrerà.

Alle pessime: in fondo al viale, svolta a destra.

Troverai centinaia di monitor ammonticchiati a bordo discarica: quintali di plasma.

Giallo color Simenon, ossidato ad aria di occidente su panton de Marzio.

E quel che rimane rosso come ruggine di Pommard: rouge gens gente rossa, che brutto carattere c’avete a Rugiens.

E però l’arancio non è contemplato, con deroga vitamina C.

Deux Courcel is megl che uàn, megl’ ancòr si avec deux frittiùr’.

Il resto son faccende da aruspici.

O da funzionari dell’Unione Ciclistica Internazionale.

Pantani vive e San Gennaro lo benedice.

In sottofondo Lucio si abbevera a una fontana che non ero io e dolce Enrico scioglie i globuli rind’e vvene.

Battenti bandiera Guardia Sanframondi.

Fischio d’inizio di un nuovo settennato, se ti è nato il seme della dispersione.

Dovrebbe, dopo tutti i matrimoni finiti alle quattro di mattina con lo spaghetto aglio e olio e la pasta e fagioli con le cotiche.

E il sanguinaccio.

E il black pudding.

E la schwarzsauersuppe.

E la czernina.

E il tiet canh.

E la sperlonga di blutwurst-morcillas-boudeun.

Pensando di essere strano. Ma sai, solo perché devi saper e non sai che i Masai ci fanno lo zuppone di latte con gli eritrociti arteriosi bovini.

Abbinando per’ ‘e palummo di Costa di Beaune.

Che po’ esse fero e po’ esse piuma, stavolta è stato lama.

Educato nelle migliori scuole cistercensi: il sangue misto a vino non si sputa mai.


crediti foto di apertura: benesseroblog.it

Arbitro di calcio, runner, esperto di comunicazione con fama di persona seria e morigerata. Ero tutto questo prima di prendere 20 chili, scoprire il vino e auotoconvincermi di poter vivere scrivendone.