[Podcast] Vino al vino 50 anni dopo [S1 E7] | Chianti Classico

[Podcast] Vino al vino 50 anni dopo [S1 E7] | Chianti Classico

Facciamo un passo indietro e torniamo al viaggio di Mario Soldati in Toscana. Dopo Montalcino (link), protagonista della nuova puntata del nostro podcast è il Chianti (Classico).

Un territorio vasto, frammentato, complesso, come avvisa da subito Soldati. Le sue competenze “tecniche” non gli permettono di affrontare tutte le questioni collegate e le storie da raccontare richiederebbero tempi decisamente più dilatati di quelli disponibili per una singola ricognizione.

Decidiamo in qualche modo di assecondarlo, rinunciando ad ogni velleità “enciclopedica” e seguendo il filo dei tanti spunti a dir poco attuali che emergono nella rilettura: la confusione tra Chianti e Chianti Classico, la necessità di aiutare i consumatori indicando almeno le macro-aree di provenienza (se non addirittura il podere), il ruolo delle uve bianche e del governo nella ricetta del Barone Ricasoli, le caratteristiche del sangiovese lavorato in blend o in purezza, e molto altro.

Più domande che risposte, aiutati da una rosa di contributi semplicemente fantastica per ricchezza, carisma e disponibilità nel condividere informazioni di prima mano, senza tirarsi indietro anche sugli argomenti più spinosi.

Eleonora Guerini, Felicia Palombo e Laura Bianchi

Felici ed onorati dunque di avere con noi per la settima puntata della prima stagione di Vino al Vino 50 anni dopo:

Eleonora Guerini. Amica del cuore prima che collega, per tanti anni con noi alla guida Vini d’Italia Gambero Rosso come curatrice: il nostro affresco chiantigiano si arricchisce subito delle sue pennellate, riprendendo il mood del capitolo da lei dedicato ne “Il grande libro illustrato del vino italiano”, l’unico che ha come focus uno specifico territorio.

Roberto Stucchi Prinetti, Badia a Coltibuono (Gaiole in Chianti). Con lui affrontiamo la “grande anomalia” dell’utilizzo del nome Chianti, passando per una questione straordinariamente calda come quella delle possibili sottozone da disegnare, nell’obiettivo di una identificazione più puntuale e codificata tra vini e territori. 

Martino Manetti, Fattoria Montevertine (Radda in Chianti). A proposito di marchi e disciplinari: ci ricorda i motivi che spinsero il padre Sergio ad abbandonare la Doc Chianti Classico per avviare un percorso individuale. Una scelta ai tempi rivoluzionaria e mai messa in discussione, “a meno che…”

Francesco Ricasoli, Roberto Stucchi Prinetti e Martino Manetti

Francesco Ricasoli, Castello di Brolio (Gaiole in Chianti). Discendente diretto di Bettino Ricasoli, ricostruisce la vera storia della “formula del Chianti”, elaborata dal “Barone di ferro” nel 1872. Un’occasione per ragionare sulle vocazioni del sangiovese chiantigiano e in generale sulle prospettive di un distretto quanto mai capace di esaltare interpretazioni diverse per tipologia di azienda, provenienza, stili, e così via.

Felicia Palombo della cantina Luiano (San Casciano in Val di Pesa), che ci racconta la leggenda del Gallo Nero, simbolo del Consorzio del Chianti Classico.

Laura Bianchi del Castello di Monsanto (Barberino Val d’Elsa), che ci narra l’incredibile storia della galleria scavata e costruita a mano negli anni ’80 per volontà del padre Fabrizio, con l’ausilio di tre straordinari settantenni.

Andrea Gori e l'Ispettore Palma

All’amico e collega Andrea Gori (fra le tante anche proprietario della storica trattoria Da Burde di Firenze), infine il compito di rispondere sul campo all’Ispettore Palma, che rinuncia alla consueta indagine sulla cucina regionale per spiegare agli aspiranti enogastro-detective come riconoscere due figure cruciali con cui bisogna continuamente fare i conti: i gurmé e gli cheffoni autoproclamati.

Buon ascolto.

Ascolta "S1 E7 | Chianti Classico" su Spreaker.

 

Vino al Vino 50 anni dopo
Un podcast di Paolo De Cristofaro e Antonio Boco

S1 E7
Nella province di Siena e Firenze. Chianti Classico

Con l’amichevole partecipazione di Eleonora Guerini, Laura Bianchi, Felicia Palombo, Francesco Ricasoli, Martino Manetti, Roberto Stucchi Prinetti, Andrea Gori e l’Ispettore Palma

Letture

Vino al Vino | Alla ricerca dei vini genuini, Mario Soldati – Bompiani (2017)
Primo viaggio (Autunno 1968). Nelle province di Siena e Firenze (pp 107-115)

Da leggere e guardare

Il grande libro illustrato del vino italiano, Eleonora Guerini – Edt (2019)
Con le illustrazioni di Beppe Conti e Fernando Cobello 

Da bere e visitare

Troppe cantine e bottiglie per elencarle tutte

Da sostare 

Trattoria Da Burde – Firenze

Brani musicali (in ordine di scaletta)
Creative Commons license (CC BY 3.0)

As colorful as ever – Broke for free – Free Music Archive (freemusicarchive.org)
Shining Eyes – Jaspertine – ccMixter (dig.ccmixter.org)
Just me and you – Grimo – Golden Club (Jazz | Vintage Rock | Lounge) – GoSoundtrack (gosoundtrack.com)
Dawn’s battle (Instrumental) – Ivan Chew – ccMixter (dig.ccmixter.org)
Sunset beach – Ser Olly – Post rock is the new black – GoSoundtrack (gosoundtrack.com)
Outro white smoke – provided by VLOG No Copyright Music – YouTube Library (youtube.com/watch?v=t-bgommQvnU)
28 Aussens (ft Tobias Weber, Gerd Kohlmeier) – Stefan Kartenberg – ccMixter (dig.ccmixter.org)
Delusion32 – Jason Shaw – AudionautiX (audionautix.com)
Red wine – Bruno Bassi and Grimo – Golden Club (Jazz | Vintage Rock | Lounge) – GoSoundtrack (gosoundtrack.com)
Loving Heart – Anchors and Seagulls – Icons8 (icons8.com)
Illuminate you (acoustic) – Weary Eyes – Icons8 (icons8.com)

Sigla Ispettore Palma:
Spy Glass by Kevin MacLeod
Link: https://incompetech.filmmusic.io/song/4410-spy-glass
License: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

Effetti sonori: freesound.org


Capitoli

[00:00] Intro e titoli di apertura
[01:06] L’irriducibile Chianti
[02:22] Un amore smisurato, con Eleonora Guerini
[04:54] Chianti e Chianti Classico: la “grande anomalia”
[08:19] Il “rimedio”: zona, produttore, podere
[12:40] Ispettore Palma: cheffoni e gurmé (1)
[14:43] La leggenda del Gallo Nero
[16:56] Annata, Riserva, Gran Selezione
[18:14] Radici, nobiltà, bellezza
[19:04] Il Barone Ricasoli e la “formula del Chianti” 
[24:01] Ispettore Palma: cheffoni e gurmé (2)
[26:49] Alla Trattoria da Burde, con Andrea Gori
[31:26] Sangiovese miscelato o in purezza?
[34:23] Chianti Classico: the next big thing
[37:21] Le gallerie del Castello di Monsanto
[40:35] La libertà di essere luce ed ombra
[41:33] Un gioco per piccoli e grandi
[45:03] Martino Manetti: mai dire mai 
[46:40] Titoli di chiusura

 

Podcast Vino al Vino 50 anni dopo – Tutte le puntate

[S1 E0] Il momento del vino, con Marco Ciriello
[S1 E1] Etna, con Giampaolo Gravina
[S1 E2] Montalcino
[S1 E3] Emilia, con Marco Ciriello, Filippo Marchi e l'Ispettore Palma
[S1 E4] Romagna, con Marco Ciriello, Gian Matteo Baldi e l'Ispettore Palma
[S1 E5] Abruzzo, con Marco Ciriello, Giampiero Pulcini e Emo Lullo
[S1 E6] Alto Adige, con Marco Ciriello, Anna Matscher, Federica Randazzo, Dario Cappelloni e l'Ispettore Palma
[S1 E7] Chianti Classico, con Eleonora Guerini, Laura Bianchi, Felicia Palombo, Francesco Ricasoli, Martino Manetti, Roberto Stucchi Prinetti, Andrea Gori e l'Ispettore Palma
[S1 E8] Marche (prima parte), con Marco Ciriello, Giampaolo Gravina, Pierpaolo Rastelli, Mauro Uliassi, Roberto Rubegni e l’Ispettore Palma

Podcast Vino al Vino 50 anni dopo – I contenuti extra

[S1 Extra 01] Le indagini dell'Ispettore Palma: paste cresciute e abbinamenti
[S1 Extra 02] Marco Ciriello racconta Edmondo Berselli (completo)
[S1 Extra 03] Gian Matteo Baldi racconta Castelluccio (completo)
[S1 Extra 04] Le profezie di Soldati | Torbidi per scelta
[S1 Extra 05] Giampiero Pulcini: Abruzzo sincerissimo (completo)


 

L’incontro tra i due è colpa del vino e di un Master in Comunicazione e Giornalismo Enogastronomico al Gambero Rosso. Da allora non hanno mai smesso di assaggiare, viaggiare e confrontarsi su tutte le tematiche del settore. Nel 2009 fondano Tipicamente.