Campania Stories 2018 #2 | I vini bianchi

Campania Stories 2018 #2 | I vini bianchi

Quanto a puro divertimento, la giornata di Campania Stories dedicata ai bianchi si conferma irrinunciabile.

Mi ripeto volentieri: per livello medio, punte e varietà di espressioni siamo al vertice dell’offerta nazionale. E si potrebbe tranquillamente costruire una carta di soli bianchi campani, andando a coprire un po’ tutte le esigenze gastronomiche e stilistiche.

Zone e annate

Il primo test di gruppo sulla 2017 spiega una volta di più che le vendemmie “tropicali” non sono necessariamente un problema da queste parti. A maggior ragione se ci spostiamo nelle aree interne di Sannio ed Irpinia: i vini da falanghina, fiano e greco appaiono comprensibilmente più leggibili e accoglienti del consueto, ma i più promettenti non mancano certo di linfa sapida e nerbo.

E’ semmai il confronto ravvicinato con la precedente a “penalizzarli”, al netto della fase giovanile. Un’annata più completa sotto ogni punto di vista, la 2016, nonostante o forse proprio grazie all’andamento climatico ed agronomico tutt’altro che lineare o confortevole (a partire dalla gelata di fine aprile). La maggior parte dei consigli per gli assaggi sono legati a questo millesimo, Irpinia (livello medio più alto sui Fiano di Avellino, meno omogeneità ma vette assolute sui Greco di Tufo) e Campi Flegrei in testa.

Di 2015 e 2014 abbiamo detto e stradetto (link): quasi speculari sul piano meteorologico ed espressivo, continuano a fornire spunti di grande interesse attraverso le uscite ritardate di cru, selezioni e “riserve”, provenienti un po’ da tutte le zone. Ne trovate più di qualcuno nel riepilogo che segue.

Campania Stories 2018 | Vini Bianchi, i consigli di Tipicamente

Alcuni dei vini segnalati ci accompagneranno nelle prossime settimane con le impressioni di assaggio e qualche nota aggiuntiva sui produttori. I prezzi riportati, dove disponibili, sono quelli comunicati dalle aziende partecipanti a Campania Stories (listino operatori, iva esclusa)

Falanghina

Capolino Perlingieri – Campania Falanghina Preta 2017 – € 6,00 + iva
Terre Stregate – Falanghina del Sannio Svelato 2017 – € 6,25 + iva

Agnanum – Campi Flegrei Falanghina 2016 – n.c.
Astroni – Campi Flegrei Falanghina Colle Imperatrice 2016 – € 6,50 + iva

Contrada Salandra – Campi Flegrei Falanghina 2015 – € 7,50 + iva
La Sibilla – Campi Flegrei Falanghina Cruna deLago 2015 – € 13,50 + iva

Fiano

Cantina del Barone – Campania Fiano Particella 928 2017 – € 15,00 + iva
Tenuta del Meriggio – Fiano di Avellino 2017 – € 7,50 + iva

I Favati – Fiano di Avellino Pietramara Et. Nera 2016 – € 13,50 + iva
Pietracupa – Fiano di Avellino 2016 – n.c.
Rocca del Principe – Fiano di Avellino 2016 – € 9,00 + iva
Tenuta Sarno 1860 – Fiano di Avellino 2016 – € 13,00 + iva
Traerte-Vadiaperti – Fiano di Avellino 2016 – € 8,50 + iva
Ventitré Filari – Fiano di Avellino Numero Primo 2016 – € 10,00 + iva

Lunarossa – Colli di Salerno Fiano Quartara 2015 – € 17,00 + iva
Rocca del Principe – Fiano di Avellino Tognano 2015 – € 12,50 + iva
Villa Raiano – Fiano di Avellino Alimata 2015 – € 13,00 + iva

Picariello Ciro – Fiano di Avellino Ciro 906 2014 – n.c.
Vigne Guadagno – Fiano di Avellino Contrada Sant’Aniello 2014 – € 11,50 + iva

Greco

Cantina dei Monaci – Greco di Tufo 2016 – € 12,00 + iva
Cantine dell’Angelo – Greco di Tufo Miniere 2016 – n.c.
Cantine dell’Angelo – Greco di Tufo Torrefavale 2016 – n.c.
Pietracupa – Greco di Tufo 2016 – n.c.

Altre varietà (pallagrello bianco, coda di volpe)

Aia delle Monache – Terre del Volturno Pallagrello Bianco L’oca guardiana che dorme beata 2016 – € 7,50 + iva
Alois – Terre del Volturno Pallagrello Bianco Caiatì 2016 – € 15,00 + iva
Traerte-Vadiaperti – Irpinia Coda di Volpe 2016 – € 7,50 + iva

Campania Stories 2018 – Le puntate precedenti

CS 2018 #1 | La sintesi


 

Arbitro di calcio, runner, esperto di comunicazione con fama di persona seria e morigerata. Ero tutto questo prima di prendere 20 chili, scoprire il vino e auotoconvincermi di poter vivere scrivendone.