Aggiornamento Bianchi Campani 2015 | PerEva, Tenuta San Francesco

Aggiornamento Bianchi Campani 2015 | PerEva, Tenuta San Francesco

Nuovi assaggi a tema Bianchi Campani 2015 (qui e qui le precedenti puntate).

Ulteriori conferme di un’annata a dir poco positiva, trasversalmente superiore alla 2014 per livello generale e punte.

Repetita iuvant: si possono pescare bottiglie stuzzicanti un po’ in tutte le zone della regione, da varietà e stili diversi. Meglio i Fiano che i Greco in Irpinia (e la forbice sembra allargarsi sempre più a favore dei primi), opzioni molto valide sul fronte Falanghina (tanto nel Sannio che nei Campi Flegrei, senza dimenticare l’Alto Casertano), e ottime indicazioni anche dalle aree costiere ed insulari (Ischia e Costa d’Amalfi, in particolare).

E aggiorno la mia “lista della spesa” con il PerEva 2015 della Tenuta San Francesco. Testato in versione campione da vasca, tutto lascia pensare ad un percorso importante e ad un futuro radioso. Quello di un bianco magnifico, completo, perfettamente a suo agio con la doppia anima “mari e monti” che caratterizza i migliori vini amalfitani.

Uvaggio di falanghina, pepella e ginestra proveniente dalla frazione Ponte di Tramonti (Vigna dei Preti, particella 115, foglio 16), lungamente affinato sur lie in acciaio, segnala in questa fase la sua estrema gioventù soprattutto al naso, “disturbato” da qualche tocco lattico e distillato. Ma il sorso non lascia dubbi: ampio, progressivo, salato, quel che manca in nerbo verticale è pienamente compensato dalla fitta spalla officinale e muschiata. Quindici euro in enoteca, centesimo più centesimo meno: tra Provenza e Roussillon, dove andrebbero cercati i suoi più accreditati “sfidanti”, costerebbe almeno il doppio.

Ps anche il Tramonti Bianco “base” ’15 non è niente male…

TENUTA SAN FRANCESCO
Via Solficiano 18 – Tramonti (SA)
+39 089 876748
www.vinitenutasanfrancesco.com
aziendasanfrancesco@libero.it

Arbitro di calcio, runner, esperto di comunicazione con fama di persona seria e morigerata. Ero tutto questo prima di prendere 20 chili, scoprire il vino e auotoconvincermi di poter vivere scrivendone.