Pergole Torte 2010 | Perché Montevertine vuol dire fiducia

Montevertine - Pergole '10

Era il momento di ristapparlo, dopo averlo lasciato un paio d’anni tranquillo.

Lo ritrovo in una fase sicuramente riduttiva, di chiusura, ma non avanza scuse, non chiede alibi, e dice quel che deve dire.

Naso quasi “conterniano”, cuore rosso di cocomero più che buccia d’anguria, fine e profondo. Gli manca in questa finestra esplosività e ampiezza, ma i vari registri del Pergole buono si colgono con chiarezza.

Sorso dritto ma non algido, sanguigno nel centro bocca, con tannino preciso. Deve aggiungere un plus di sapore ed espansione ma la persistenza agrumata e silvestre è già notevole.

Non assomiglia a nessun Pergole degli anni 2000, mentre ricorda qualcosa del ‘99 (ma meno austero e maestoso) e del ‘96 (rispetto al quale è più “chiaro”).
Contento di averne ancora un paio, da attendere con fiducia.

Arbitro di calcio, runner, esperto di comunicazione con fama di persona seria e morigerata. Ero tutto questo prima di prendere 20 chili, scoprire il vino e auotoconvincermi di poter vivere scrivendone.