I Troisgros sono uno

di


Quando raggiungi Roanne, per la via più lunga, viaggiando in solitaria e arrivando in ritardo, la Maison Troisgros è il posto che ti meriti.

Accoglienza, luci, interni: la prima sensazione è quella di infilarsi due guanti di cachemire. La pesantezza di legni, porte, sedie. La moquette dove affondi più che camminare. Spazi ampi ma caldi, sobri senza essere minimal.

Si fuma in giardino attorno ad un grande braciere e alla piscina fumante.

Piatti di uno che ha viaggiato. Consistenze ingegneristiche e umami. Eleganza formale. Stupisce, in controtendenza rispetto alla nouvelle vague dei giovani falsari, la volontà di non stupire. E la naturalezza.

Non esistono le aspettative a Roanne. Si entra come al Louvre. Tento di assorbire l’aria del locale. Rubo l’asciugamani in bagno. Incornicio il conto