Amerighi | Il cipresso custode

di

Il cipresso sorveglia le vigne e si gode la bellezza di uno struggente tramonto.

Non ha bisogno di parole.

Quelle stesse vigne restituiscono un frutto che Stefano Amerighi trasforma in vino: Cortona Syrah 2008. Talora l’emozione di un bicchiere non necessita di parole.

[foto: Pierpaolo Rastelli]