In Vinosus veritas

Quest’uomo è matto. Ma come, hai un ristorantino delizioso paraticamente sotto il Duomo di Orvieto, una terrazza estiva fantastica e tu che fai, ti metti pure in testa di fare le cose per bene?

Rinunci al guadagno facile facile per mettere in piedi una delle meglio riuscite osterie umbre degli ultimi anni? Follia, appunto. Che è un pò il filo rosso che annoda le esperienze di Luca Fratini, un vulcano traboccante entusiasmo, di contagiosa e a tratti eccessiva vena maniacale. Il Vinosus è questo: ambiente delizioso, dalle opere d’arte della coppia Massimo Chioccia e Olga Tsarkova al focolare, dal grande specchio al perfetto gioco di luci. Luca in sala fa il diavolo a quattro, la carta dei vini è un concentrato di tutta una vita di esperienze (e abusi…). Nonostante i tempi difficli per tutti il locale funziona, aggrappato ad una ricetta (in apparenza) facile facile: materie prime da urlo, piatti del posto portati ai massimi livelli e più di una specialità pescata qua e la per il mondo.

Le cose migliori della serata: antipasto con prosciutto e pancetta tesa di maiale nero (una scoperta, qui l’azienda che li produce dalle parti di Assisi), tortino di trippa sgrassata con salsa di pomodoro e mentuccia, una coratella d’agnello come si assaggia raramente (sintesi di sostanza, sapore ed eleganza),  bucatini con pancetta e asparagi e un semplicissimo quanto gustoso pollo arrosto con patate. Ma il Vinosus e il suo folle oste sono un moto perpetuo, dunque per farsi un’idea la via migliore è quella di andarci di persona. Ad un’ora e mezza di macchina, sia da Roma che da Firenze.

PS: tanto per farsi un’idea di questo oste orviatano ex giramondo giova raccontare che alle due di notte, dopo una serie interminabile di bicchieri, il dolce e il caffè, ha preteso di stappare la penultima bottiglia della sua cantina di Cervaro dell Sala 1986 (del Cervaro Luca è una sorta di adoratore e il suo caveau annovera tutte le annate del vino). Ma questa è già un’altra faccenda…

Vinosus

P.zza Duomo, 15
05018 Orvieto
tel. 0763341907

Aperto a pranzo e cena – Chiuso il lunedi

Prezzo: dai 35 in su

Assaggiatore seriale dal volto umano, ama tutti gli alcolici indistintamente ma è ricambiato soprattutto dal vino. Nei ritagli di tempo frequenta ristoranti che non può permettersi.