Swan Oyster Depot, San Francisco. Puro divertimento “crudo”

Ancora San Francisco, dalla baia alle sue incredibili strade ondulate. Mangiare in una città che si conosce poco può risultare un’esperienza, diciamo così, poco esaltante. Meglio chiedere a qualche amico fidato del posto, almeno per una prima scrematura. Stavolta il consiglio è di quelli giusti, tanto da dire che il locale in questione è semplicemente imperdibile. Insomma, se vi trovate da queste parti o avete un viaggetto in mente non perdete l’occasione di pranzare (per cena è chiuso…) allo Swan Oyster Depot. Forse ci sarà un po’ di fila, i tempi d’attesa possono essere anche lunghi ma ne vale la pena (se proprio avete fretta c’è sempre la soluzione take-away). Il posto non è esattamente glamour, e se è per questo forse non supererebbe gli standard igienico-sanitari di un centinaio di Paesi del settimo o ottavo mondo. Ma chissenefrega? Certo per i più schizzinosi andare in bagno e passare per la cucina potrebbe essere un’esperienza forte…; tutto si risolve in un lungo bancone di marmo dove ci si accomoda e si da uno sguardo al menu. Procedura piuttosto inutile, a dire il vero, visto che tutto il pesce e i frutti di mare disponibili sono in bella mostra e vengono preparati al momento davanti ai vostri occhi. Divertentissimo! Il granchio (cramb), praticamente al naturale, è il piatto forte: assolutamente vietato non provarlo… Ma ci sono anche ottime ostriche, una zuppa di vongole da applausi (Boston clam chowder) e un salmone leggermente fumè da paura. Si paga solo in contanti, si bevono vini bianchi al bicchiere e birre ghiacciate.

Swan Oyster Depot

Nob Hill

1517 Polk St, 94109 San Francisco

Lunedì-sabato 08.00 – 17.30

Assaggiatore seriale dal volto umano, ama tutti gli alcolici indistintamente ma è ricambiato soprattutto dal vino. Nei ritagli di tempo frequenta ristoranti che non può permettersi.